Pensando a don Roberto

Papa Francesco ha rivolto il  suo ricordo e la sua preghiera a don Roberto, presbitero della diocesi di Como recentemente ucciso. Continua a leggere

Dalla Fondazione: “ La data utile per le richieste di elargizione è vicina“. Comunicazione del Presidente.

Serra International

       FONDAZIONE ITALIANA BEATO JUNIPERO SERRA

 

Il Presidente

 

Carissime Amiche ed Amici Serrani,

Vi scrivo questo promemoria per informarVi che la Fondazione è pronta ad elargire, come ogni anno, aiuti economici a seminaristi, sacerdoti, enti, etc. che, penso, in questo particolare momento dell’economia nazionale possano risultare significativi.

Pertanto, come comunicato lo scorso Maggio, Vi ricordo che la data utile per inoltrare alla Segreteria della Fondazione le Vostre richieste di elargizione è il 30 Settembre pv. Consultando, sul sito di Serra Italia, le pagine della Fondazione, alla sezione Modulistica troverete le chiare Linee Guida che Vi daranno la possibilità di capire quali possano essere i soggetti interessati alle elargizioni e quali siano i Moduli ed i Documenti da semplicemente compilare e spedire.

Brevemente riassumo gli eventuali beneficiari:

  • Ramo ONLUS: contributi e borse di studio per giovani e meritevoli seminaristi, sacerdoti, religiosi e religiose delle Diocesi Italiane, che si trovano in difficolta? economiche;
  • Ramo NON ONLUS:
    • borse di studio a favore di seminari e noviziati e con collaborazioni, tramite assistenza logistica e l’offerta di supporti didattici, a corsi di aggiornamento vocazionali organizzati dalle Diocesi, rivolti a giovani interessati al problema vocazionale ed a sacerdoti e religiosi/e.;
    • aiuto a sacerdoti e religiosi/e in difficolta? nella loro attività per ragioni di età, di salute o altro, attraverso interventi finanziari o fornitura dei servizi ritenuti più appropriati;
    • contributi per l’organizzazione di concorsi culturali sulla figura del sacerdote e/o del/la religioso/a, e d’incontri tra giovani e/o anziani (in particolare genitori) su temi vocazionali.
    • elargizioni per favorire iniziative culturali finalizzate a diffondere e rafforzare il Cattolicesimo nella societa? ed elevare la stima verso sacerdoti e religiosi/e.

Leggete con attenzione le Linee Guida e gli Allegati. Affrettatevi a trasmettere le Vostre richieste.

La Fondazione è un “seme prezioso nelle mani dei Serrani”.

Marco Crovara

Serra Club Italia sull’Osservatore Romano

Riportiamo qui di seguito l’intervista di Igor Traboni al Presidente Mori, pubblicata dall’Osservatore Romano dell’11 settembre 2020 (clicca anche qui)

La multiforme esperienza dei Serra Club Italia

Chiamati a un progetto universale

Il Serra Club deve il suo nome al frate francescano spagnolo Junípero Serra, evangelizzatore della California nel Settecento e canonizzato da Papa Francesco nel 2015. Si tratta di un’organizzazione laicale internazionale al servizio delle vocazioni della Chiesa cattolica. È diffusa in trentacinque Paesi di tutti e cinque i continenti, con oltre 20.000 soci. In Italia i Club sono cinquantasei, attivi in altrettante diocesi, compresi in nove distretti e con circa 1.200 soci. La fondazione aiuta anche materialmente seminari e seminaristi. La onlus può ricevere le donazioni del 5 x mille. Il sito internet è www.serraclubitalia.it.

È il 23 settembre 2015 quando, nel santuario nazionale dell’Immacolata Concezione a Washington, Papa Francesco presiede la messa di canonizzazione di padre Junípero Serra, vissuto nel Settecento e beatificato da san Giovanni Paolo II nel 1988. A questo frate francescano di origini spagnole si deve l’evangelizzazione di una vasta area della California, da San Francisco a Los Angeles, a San Diego. «Ha saputo vivere — disse tra l’altro Papa Francesco nell’omelia della messa di canonizzazione — quello che è “la Chiesa in uscita”, questa Chiesa che sa uscire e andare per le strade, per condividere la tenerezza riconciliatrice di Dio. […] Scelse un motto che ispirò i suoi passi e plasmò la sua vita: seppe dire, ma soprattutto seppe vivere dicendo “Sempre avanti”. Questo è stato il modo che Junípero ha trovato per vivere la gioia del Vangelo, perché non si anestetizzasse il suo cuore. È stato sempre avanti, perché il Signore aspetta; sempre avanti, perché il fratello aspetta; sempre avanti per tutto ciò che ancora gli rimaneva da vivere; è stato sempre avanti. Come lui allora, che noi oggi possiamo dire: sempre avanti».... Continua a leggere

di Igor Traboni

Ricordo di Guido Belmonte

Con grande dolore il 4 settembre abbiamo appreso il ritorno al Padre dell’avv. Guido Belmonte, un Serrano convinto e fedele nella Sua lunga vita, il cui carisma ha toccato il cuore di quanti l’hanno conosciuto. Fu tra i fondatori del Serra Club di Napoli e contribuì alla crescita di tutto il Serra italiano. Del Serra Club di Napoli era stato Presidente dal 1991 al 1995 per 4 mandati consecutivi (quando il mandato era annuale) e per altri due mandati biennali dal 2005 al 2008. Fu Governatore del Distretto 72 nel biennio 1997-98.

Conobbi personalmente Guido Belmonte nel giugno 2008 a Roma in occasione della riunione distrettuale nella quale vi fu il passaggio delle consegne di Governatore del Distretto 72 da Ugo La Cava a Maria Luisa Coppola. Conoscevo le Sue qualità di eccelso giurista, di grande cultura, di Serrano devoto, ma rimasi subito colpito dalle sue doti personali di affabilità e di garbo, di fronte alle quali chiunque si sentiva a proprio agio, nonostante la naturale soggezione di fronte ad una Persona di grande levatura culturale e spirituale. Da allora ho avuto modo di incontrarlo più volte in occasioni serrane a Napoli, a Roma, e qui a Viterbo, sempre apprezzando nei suoi interventi la sua indole ricca di umanità e saggezza. Il suo modo di esprimersi evidenziava un profondo spirito cristiano e una grande devozione mariana. In effetti, secondo la testimonianza di tanti, nessuna associazione ha mai potuto delimitarlo o contraddistinguerlo, e questo per il solo fatto che lui era fedele e leale alla Chiesa e alle sue espressioni: ha animato la S.Vincenzo de’ Paoli, l’Azione Cattolica, l’Unitalsi, il Serra, la propria Parrocchia e ha voluto con garbo portare la sua disponibilità e competenza; ha guardato e accompagnato sempre i giovani, fossero loro praticanti avvocati o giovani barellieri, dando loro fiducia e testimonianza. Esprimeva un cruccio però: non capiva perché le varie Associazioni non potessero agire insieme per un bene comune! Era anche un appassionato cultore della storia della sua città e, in maniera severa, ma obiettiva, delle vicissitudini che portarono le Regioni del Sud all’unificazione con quelle del Nord, oggetto della pubblicazione nel 2016 di un libro di importante interesse storico e culturale. L’estremo saluto a Lui rivolto nella Cappella dell’Arciconfraternita dei Pellegrini a Napoli testimonia inoltre il suo operoso sodalizio con l’Arciconfraternita, di cui era un appassionato studioso e benefattore.

Enzo Ancarani

Le missioni di Junipero Serra

Missione di San Antonio da Padova, California. Foto: Richard Wong

Nella seconda metà del 2020 si è molto parlato e discusso di Fra Junipero Serra. Il tutto è iniziato esattamente venerdì 20 giugno quando la statua di Padre Junipero Serra nel Parco di San Francisco è stata abbattuta da mani iconoclaste, cui ha fatto seguito quella di Palma di Maiorca, l’isola delle Baleari dove nacque nel 1713, imbrattata di rosso con la scritta “racista”, che vuol dire “razzista”.

In effetti, non è la prima volta che questo frate francescano, passato alla storia come Apostolo della California, sia stato oggetto di oltraggio e di contestazioni nell’America Latina. Ad iniziare dal 23 settembre 2105, quando Papa Francesco, con la solenne cerimonia svoltasi a Washington nel Santuario Nazionale dell’Immacolata Concezione, annunciò la sua canonizzazione ricordandolo nella sua omelia come “un vero missionario che ispirò i suoi passi e plasmò la sua vita alla gioia del Vangelo e che seppe dire, ma soprattutto seppe vivere dicendo: “Sempre avanti”. Così come nel 2017 a Santa  Barbara, a nord di Los Angeles, quando la sua immagine ebbe a subire atti vandalici con la statua decapitata e imbrattata di vernice rosso sangue.... Continua a leggere

 

Cosimo Lasorsa

Preghiamo il Rosario con il Cardinale Collins

E’ da cinque anni che l’ultimo sabato di ogni mese, Serra International propone un Rosario globale virtuale per le vocazioni. In questo modo, i Serrani di tutto il mondo si riuniscono per sostenere con la preghiera la nostra missione.
Il rosario di questo mese sarà guidato, il 29 agosto 2020, dal consulente episcopale di Serra International, il cardinale Thomas Collins, arcivescovo di Toronto.
La nostra preghiera inizierà alle ore 15 (orario italiano).
Non perdiamo questa occasione di pregare con il Cardinale Collins, il nostro devoto e affezionato consigliere episcopale.

Per unirsi al nostro rosario dal tuo computer, tablet o smartphone, clicca nel seguente link:

https://global.gotomeeting.com/join/314315981

Puoi anche collegarti usando il telefono. Componi il numero 06 99 26 68 65 e poi inserisci il seguente codice d’accesso: 314-315-981

Natura giuridica

Venerdì 28 Agosto – Festa di San Junipero Serra

Venerdì 28 Agosto il calendario liturgico ci propone la festa di San Junipero Serra.

Un giorno importante per noi Serrani, chiamati a rinnovare il nostro impegno missionario, a pregare  per le vocazioni e, compatibilmente  con  le restrizioni dovute alla pandemia, a partecipare alla Santa Messa in onore di San Junipero Serra il 28 Agosto, uniti in spirito e in preghiera.

 

Online il numero della rivista Vocazioni

IN QUESTO NUMERO

COPERTINA

di Federico De Rosa
https://rivistavocazioni.chiesacattolica.it/2020/07/30/liberta-dono-senso/
EDITORIALE

Interesse

di Michele Gianola
DOSSIER

La vocazione di Adamo

di Ruberval Monteiro
DOSSIER

Tra voi però non è così

di Lisa Cremaschi
DOSSIER

Finché non venga il suo Regno

di Maria Bianco
DOSSIER

Liberi dalla preoccupazione di essere il centro

di Benedetto Francesco Di Bitonto
DOSSIER – SOLO ONLINE

Lasciare andare, voce del verbo fecondare

di Antonia Chiara Scardicchio, Tony Drazza
DOSSIER

Piccole Gigantesche Cose

di Antonia Chiara Scardicchio, Tony Drazza
INSERTI

Sembrava tutto molto chiaro

di La Redazione
RUBRICHE

Un breve lampo d’amore

di Massimo Pampaloni
FONTI

Il miracolo della manna

di Donato Ogliari
INSERTI

Ripartire dalla memoria del cuore

di Massimo Giraldi, Sergio Perugini
RUBRICHE

Gabrielle Bossis

di Lodovica Maria Zanet
INSERTI

Il presente: “sostare” dentro l’esperienza

di Raffaella Bencivenga, Daniele Wlderk
INSERTI

Il presente – Attività laboratoriali

di Maria Grazia Vergari, Raffaella Bencivenga, Daniele Wlderk
RUBRICHE

Come canali

di Teresita Cabri
FONTI

L’orientamento per la vita

di Giacomo Alberione
RUBRICHE

Musica

di Silvio Grasselli
MEDIA

Musica – Approfondimenti

di Maria Mascheretti, Silvio Grasselli
INSERTI

È un viaggio bellissimo, sorridi!

di Emanuela Vinai
RUBRICHE

La Via di San Francesco

di Gaia Martina Ferrara, Gionatan De Marco
MEDIA

07. Tempo si sogni

di Sorelle Clarisse di Bergamo

MEDIA

08. Voglia di vivere

di Sorelle Clarisse di Bergamo

Il ricordo di Ugo Monterosso