A Livorno si discute sul DDL Zan

 Venerdì 19 novembre, presso il teatro del Centro Culturale Diocesano di Livorno, il SERRA CLUB Livorno ha organizzato una conferenza aperta alla cittadinanza dal titolo “DDL Zan: quali prospettive?”. Relatori: Prof. Massimo Gandolfini, Presidente dell’”Associazione Family day – Difendiamo i nostri figli” e Dott. Giacomo Rocchi, magistrato di Corte di Cassazione e membro del Centro studi Giuridici Rosario Livatino.

Il DDL Zan è stato, come noto, oggetto di molte obiezioni ed osservazioni critiche, in particolare da parte del mondo cattolico e non solo.

I due relatori hanno ampiamente illustrato i contenuti del DDL soffermandosi ed evidenziando in particolare, con grande chiarezza ed efficacia, i suoi aspetti più critici che ne hanno poi portato alla sua bocciatura in sede parlamentale.

In particolare sono state affrontate e sono state oggetto di analisi, sia da un punto di vista giuridico che antropologico e sociale, le problematiche relative a quanto contenuto agli art 1, 4, 7 inerenti l’identità di genere, il rischio del reato di opinione e l’inaccettabile istituzione della Giornata Nazionale contro l’omofobia, la lesbofobia etc. che, oltretutto, obbligherebbe la partecipazione obbligatoria degli studenti a “lezioni” tenute dalle associazioni LGBT in tutte le scuole, comprese quelle paritarie, escludendo l’intervento dei genitori.

La conferenza, tenuto conto della sua rilevanza, è stata aperta a tutta la cittadinanza ed ha visto una buona partecipazione. Presenti, oltre a S.E. Monsignor Simone Giusti, Vescovo di Livorno anche numerose autorità cittadine.

Molti sono state gli interventi di riflessione e di richieste di chiarimenti da parte dei presenti.

 

Al termine della conferenza, è stato fatto dono ai relatori di una ceramica riportante l’effigie della Madonna di Montenero, patrona della Toscana.

La serata si è conclusa con la tradizionale conviviale al ristorante “La Barcarola” del nostro socio Beppino Mancini.

La videoregistrazione integrale della conferenza è disponibile al seguente indirizzo:

https://www.youtube.com/watch?v=7rU-0fzcKuc&t=1856s

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.