L’invito di papa Francesco: leggere il Vangelo!

La domanda è: cosa è il Vangelo? Se rimando ai miei ricordi di catechismo nella mia infanzia, il Vangelo, o meglio i Vangeli, erano definiti come testi che raccontano la vita, la predicazione, i miracoli e gli insegnamenti di Gesù, tramandati per farlo conoscere come uomo e come figura storica del Cristianesimo. Volendo risalire al significato originario, Il termine Vangelo, che è di origine greca, è formato di due parti: “eu, che significa “bene” e “anghélion”, che significa “annunzio”, e ha, quindi, il senso etimologico di “buon annunzio”. Anche in ebraico vi corrisponde il termine “besorah”, che significa “buona novella”. Nel Nuovo Testamento, infine, il Vangelo, dal latino “Evangelium”, designa la “buona novella per eccellenza” cioè l’annuncio della redenzione umana per mezzo di Gesù Cristo, nonché la sua dottrina.... Continua a leggere

 

Cosimo Lasorsa

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *