Club di Oppido Mamertina-Palmi. Assemblea dei soci a Zervò

Nei giorni scorsi si è svolta sul monte Zervò l’Assemblea dei Soci del Serra Club presieduta dalla dottoressa Antonietta Bonarrigo e con la partecipazione straordinaria di S. E. Rev.ma Mons. Francesco Milito, anche Cappellano del Club diocesano.

I Soci si sono radunati ai Piani dello Zillastro dove hanno deposto un mazzo di fiori ai piedi della sacra effigie del Crocifisso che maestoso domina il silenzio dei monti e dal grande valore simbolico per le comunità locali; si sono recati poi a visitare il monumento ai paracadutisti della Divisione Nembo, vittime sacrificali di un atroce episodio della seconda guerra mondiale.

Il gruppo si è quindi trasferito all’ex Sanatorio, dove è stato accolto dal responsabile della Cooperativa Sociale “Il Segno”, don Benedetto Rustico, impegnato da tempo in significative azioni di solidarietà e di accoglienza, per svolgere la prevista Assemblea all’ombra dei meravigliosi e giganteschi faggi che adornano e circondano l’ampia struttura costruita negli anni ’20 del secolo scorso come presidio medico antitubercolare.

La riunione ha avuto inizio con la preghiera del Serrano recitata dal Vice Cappellano del Club, don Giancarlo Musicò, ed è proseguita con la trattazione dei vari punti posti all’ordine del giorno.

Dopo i saluti, la Presidente Antonietta Bonarrigo ha messo ai voti il verbale della seduta precedente, che è stato approvato all’unanimità ed ha proseguito con la presentazione del programma dell’anno sociale 2022-2023, elaborato dal Consiglio Direttivo, illustrando le attività che verranno svolte per il conseguimento degli obiettivi serrani, come momenti di preghiera, di formazione e di cultura, convegni, concorsi, uscite sul territorio. L’Assemblea, dopo gli interventi di soci e di S. E. il Vescovo Mons. Milito, ha approvato concordemente il programma .

A seguire, ha presentato il tema dell’anno sociale “Col sangue versato sulla croce pacificò il cielo e la terra (Col. 1, 20). Il perdono e la pace a partire dal cuore dell’uomo”, che la Presidente Nazionale Paola Poli ha proposto al Serra Italia in una lettera ricca di profonde riflessioni. Partendo dalla difficile situazione che il mondo vive in questi ultimi tempi a causa della pandemia e della guerra, la Presidente Poli ha ricordato le parole di Papa Francesco contro la violenza e l’odio, le devastazioni e le lacerazioni umane da cui necessariamente bisognerà partire per avviare nel prossimo futuro il processo di ricostruzione, attraverso una corale e collettiva azione di perdono e di PACE.

“E’ come se l’umanità fosse risucchiata dal buio di una notte senza alba, dove tutto sembra confuso…Per il cristiano è essenziale annunciare la cultura della vita, innestata al Vangelo, alla persona di Cristo, che vuol renderci partecipi della sua natura divina…E’ su questa via della cultura della vita che abbiamo il dovere, come cristiani e come serrani, di contribuire a gettare ponti e a tracciare itinerari per costruire il perdono e la pace nel cuore dell’uomo”, ha scritto la Presidente Poli. Ascoltata la relazione, i Soci hanno dimostrato vivo apprezzamento per il tema nazionale e condiviso le considerazioni esposte.

Passando ad altro punto dell’o.d.g., la Tesoriera dott.ssa Lucia Ioculano ha relazionato su “Rendiconto economico 2021/22 e Conto di previsione 2022/23” che l’Assemblea, dopo gli interventi di alcuni soci e le specifiche ed utili indicazioni del Vescovo Mons. Milito, ha approvato all’unanimità.

La dottoressa Bonarrigo ha invitato quindi la Presidente della “Commissione Nomine”, prof.ssa Maria Zerbi, a riferire sull’incontro svolto per l’indicazione del nominativo del Presidente Eletto 2022/23 dando lettura del verbale conclusivo da cui è risultato che il nominativo prescelto è quello di Lucia Ioculano, l’attuale Tesoriera. L’Assemblea ha approvato ed accolto con un caloroso applauso la designazione.

E’ seguito un articolato intervento del Vescovo che ha elogiato l’operato del Club ed ha invitato tutti a proseguire con impegno e spirito di collaborazione nello svolgimento del prossimo programma annuale, confermando la sua vicinanza e il suo sostegno al Club.

L’assemblea si è conclusa con i saluti e i ringraziamenti della Presidente, dopo oltre due ore di sereno e proficuo dibattito.

Successivamente, nella sala del camino dell’ex Sanatorio, un pranzo a base di gustose pietanze ha concluso l’evento nella gioia ed in fraterna amicizia.

Antonietta Bonarrigo

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.