Nuova linfa vitale nel Serra Club distretto 73 Puglia Basilicata: Filly Franchino governatrice

da: http://www.sassilive.it/

Il nuovo governatore del distretto 73 Puglia e Basilicata, Filly Franchino, sabato 5 ottobre,  ha incontrato i club di Matera , Potenza e Altamura nella Sala degli Stemmi del Palazzo arcivescovile , accolti dall’ arcivescovo della diocesi di Matera- Irsina monsignor  Antonio Giuseppe Caiazzo.
Un ‘nuovo apostolo delle genti’ come Paolo che visitò molte terre per far conoscere Gesù e il suo messaggio, si è rivelata la nuova governatrice del distretto 73 , un po’ Marta e un po’ Maria, pronta ad ascoltare le necessità e le riflessioni dei Serrani e in atteggiamento di servizio  al prossimo.
Da vera leader ha saputo esprimere se stessa, comunicare in che modo  pensa di portare nuova linfa al Serra con la partecipazione attiva ed aperta dei serrani, senza mai perdere di vista la missione del Serra Club.
Il Serra è  un’associazione laico-cattolica internazionale con la tipica struttura del ‘club service’ che si pone come obiettivo  custodire, stimare e amare la vocazione sacerdotale e attuare service nella società attiva e nel mondo dei giovani per promuovere  valori favorevoli al rispetto del sacerdozio, della vita consacrata. Accompagnare i giovani seminaristi durante il loro percorso di scoperta interiore, e di tutte le altre vocazioni fondamentali tipiche della quotidianità che comportino un operato di vita e di lavoro coerente con i principi di fede cristiana e con i propri talenti  , questo l’obiettivo del Serra,  affinché diventino semi da far crescere e fruttare, non come una perla da custodire gelosamente in uno scrigno.
Dunque, la coraggiosa e appassionata governatrice, indica quello che deve essere il Serra: una struttura flessibile  vivacemente presente nel mondo laico , propositiva ed operosa capace di operare a livello nazionale e internazionale, aperta ai giovani senza ritrosie conservative.
Fondamentale è che i Serrani siano sempre  disponibili al servizio concreto  per il sostegno affettivo, economico e professionale ai seminaristi, ai sacerdoti ai consacrati e ai vescovi e , inoltre, siano rappresentativi, testimoni nelle periferie e agiscano con intelletto accompagnato dal cuore affinché lo Spirito diventi presente.
Proprio come San Junipero Serra , infaticabile messaggero di Dio che per adempiere alla sua missione evangelizzatrice degli Indios affrontò grandi fatiche e pericoli , tanto da essere  stato annoverato tra i Padri Costiutenti  degli Usa.

Margherita Lopergolo

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *