Club di Prato. Apertura del nuovo anno sociale

Il Serra Club di Prato si è ritrovato alle 18:30 presso la Chiesa di San Fabiano in Seminario Vescovile per la celebrazione della Santa Messa Eucaristica celebrata dal Cappellano nonché Rettore del Seminario Monsignor Daniele Scaccini che è stato nominato nuovo Vicario Generale Diocesano il 1 Settembre e ha concelebrato Monsignor Basilio Petrà per dare inizio al nuovo anno sociale.

Nell’omelia Don Daniele si è soffermato sul brano del Vangelo di Marco sul giovane ricco che chiede a Gesù che chiede cosa fare per ottenere la vita eterna.

Don Daniele ha ricordato che servirsi di Dio non è la stessa cosa che seguirlo; portare una fede vera e autentica va oltre gli aspetti religiosi, che contano, ma fino ad un certo punto.

Quando Gesù vede i suoi discepoli rimasti nel dubbio su chi si sarebbe salvato un giorno chiarisce il tutto dicendo cosi: “Impossibile presso gli uomini ma non presso Dio, perché tutto è possibile verso di lui”. Il discorso di Gesù non è una condanna verso i ricchi, ma su come vengono usate le ricchezze, perché se ne viene fatto buon uso, è possibile fare grandi cose, come aiutare chi si trova nel bisogno, altrimenti diventa una forma di idolatria che genera egoismo.

Alla fine dell’omelia Don Daniele fa una breve citazione sul venerabile Renzo Buricchi (1913-1983), tabaccaio pratese in fase di beatificazione, che visse nell’amore verso la Chiesa e verso Cristo.  Dopo la Messa c’è stato un breve discorso di saluto fatto dal Dottor Stefano Guarducci, Presidente in carica per questo anno ovvero il  che si è complimentato ed ha ringraziato i presenti alla serata iniziale con la speranza di poter svolgere il programma annuale.

Successivamente ci siamo spostati verso la storica Trattoria Lapo che è in Piazza Mercatale per la cena perché le misure anti Covid 19 non ci permettono ancora di poter fare le serate nel refettorio del seminario fino allo scorso anno ma la cosa bella è che ci rivediamo dal vivo con le nostre attività

 

Marco Giraldi

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *