Articoli

Club dell’Aquila. Essere serrani: storia, finalità, prospettive

E’ stato l’ultimo incontro prima dell’emergenza per il coronavirus, quello che ha visto riunito martedì 3 Marzo, il Club di L’Aquila, nella suggestiva atmosfera del Convento di San Giuliano dei Frati Minori Francescani, fortemente voluto dalla Presidente Rita Leonardi come momento di Informazione – Formazione per i nuovi Soci e tutti coloro che, di recente, si sono avvicinati per conoscere il nostro Club ed il movimento Serrano in generale.
Accolti da Padre Marco Federici, abbiamo potuto godere di una visita guidata all’interno di una struttura che ospita tesori artistici di grande valore e conserva intatto il primario  “ Conventino “, risalente al 1400.
Ad un breve momento di raccoglimento hanno fatto seguito gli interventi. La Presidente ha ricordato la figura del Santo ispiratore e, di Serra International, ha illustrato la struttura, gli scopi, gli intenti, le difficoltà, i bisogni correlati alle esigenze e carenze del territorio e, di contro, la concretezza dell’impegno serrano e la formazione come necessaria per testimoniare con coerenza la Fede cristiana; Formazione, nel nostro caso, affidata alla competenza teologica dell’Assistente Spirituale del Club, Don Carmelo Pagano Le Rose.
Il Socio fondatore, Giovanni Santucci, attuale G.H. di Sua Santità ha ripercorso le tappe dalla nascita del Club (Charter del 1976 ), cui dette impulso l’allora Arcivescovo dell’Aquila  Carlo Martini, che ne celebrò l’inaugurazione con il Cardinale P, Palazzini.
Il susseguirsi di Presidenze prestigiose, da parte di uomini di grande cultura ed impegno cattolico, è ampiamente documentato da una ricostruzione personale di articoli dattiloscritti, che Giovanni Santucci ha voluto donare alla Presidente per il Club.
I ventisei anni che vanno dal 1986 al 2002, sono stati ricostruiti da Walter Capezzali, Serrano doc che, con la sua grande professionalità in ambito giornalistico e storico ha dato un contributo importante non solo al Club locale ma al Serra Nazionale ed Internazionale; Venne infatti a lui affidata la direzione, per ben 16 anni, del periodico nazionale “ Il Serrano “, che lo vide impegnato come editorialista e direttore.
La risonanza di personalità ed attività di grande rilievo, fece sì che si alternassero nei Convegni aquilani, personaggi come Sergio Mattarella, attuale Presidente della Repubblica e Oscar Luigi Scalfaro.
Il Primo Congresso Nazionale del Serra, che si tenne a L’Aquila in coincidenza con il sesto centenario della nascita del nostro Co-Patrono, San Bernardino da Siena, fu organizzato dal quarto Presidente aquilano Dott. Luigi Antenucci.
Sotto la sua presidenza nel 1980, furono ammesse come “Socie aggregate “, per la prima volta in un club esclusivamente maschile, le donne.
Il Club di L’Aquila fu il primo, fra i Club Service, a superare la differenza di genere.
Per concludere, il Dott. Capezzali, ha omaggiato i presenti con la raccolta, graditissima, degli “ Editoriali “ dei suoi ventisei anni di attività serrana.
Le integrazioni all’aspetto formativo e le conclusioni sono state affidate alla competenza di Paola Poli, Presidente Nazionale Eletta che ha proposto, in maniera articolata ed esaustiva,  le linee di un discorso più ampio sulla struttura e l’organizzazione del Serra Nazionale, evidenziandone l’impegno reale per la diffusione della cultura cattolica, la cura nel tracciare le linee guida generali e la scelta delle tematiche annuali, la vicinanza alle problematiche dei singoli Club pur nel rispetto delle autonomie locali.
La Dott. Poli, ha poi ribadito la necessità della vicinanza ai sacerdoti ed ai consacrati in genere, come servizio, ed ha concluso, sottolineando la necessità della continuità tra passato e presente in una prospettiva di crescita, perché la nostra storia parte da basi solide fatte di passioni consolidate, di determinazione e di coraggio, che vanno  ben  al di là di inutili protagonismi.
Una semplice ma partecipata conviviale ha concluso la serata.
Marilena Cammà

Club dell’Aquila. La voce di un seminarista al Convegno sul Sinodo sui giovani e la fede

Pubblichiamo qui di seguito l’intervento di Luca Capannolo, semininarista dell’Arcidiocesi dell’Aquila, presso il Seminario Regionale Pontificio S. Pio X di Chieti, in occasione del recente incontro organizzato dal Serra Club dell’Aquila su “Il Sinodo, i Giovani e la Fede”.

Il presente testo vuole proporsi come un semplice accompagnamento esplicativo delle slides presentate al convegno “Il Sinodo, i giovani e la fede”, organizzato dal Club Serra di L’Aquila il 12 aprile 2019. ... Continua a leggere

Club dell’Aquila. Fabio Zavattaro interviene al Convegno sul Sinodo per i giovani

Pubblichiamo qui di seguito l’intervento del vaticanista, Fabio Zavattaro, in occasione del recente incontro organizzato dal Serra Club dell’Aquila su “Il Sinodo, i Giovani e la Fede”.

 

... Continua a leggere

Club dell’Aquila, 12 aprile 2019. Convegno su “Il Sinodo, i giovani e la fede”.

All’indomani della Esortazione Apostolica Postsinodale “ Christus
Vivit” , ci è sembrato importante approfondire il senso profondo del
cammino sinodale per quanto riferito ai giovani e, particolarmente a
noi caro ,perché diretto a coloro che sono i destinatari “ in primis”
dei nostri progetti e dei nostri  service.
“ Il Sinodo I Giovani e la Fede “ è il titolo dell’incontro che si è
tenuto a L’Aquila venerdì 12 Aprile ,nella  splendida cornice del
Palazzetto dei Nobili, costruzione restaurata di recente nell’ancora
martoriato centro cittadino.
Ai saluti della Presidente Rita Leonardi e della Vice Presidente
Nazionale alle Vocazioni Paola Poli è seguito l’intervento dei
Relatori:
il Vaticanista Fabio Zavattaro (per leggerne l’intero intervento clicca qui), Don Carmelo Pagano Le Rose teologo e
assistente spirituale del nostro Club, Don Claudio Tracanna Direttore
dell’Ufficio Diocesano Regionale e per le Comunicazioni, il
Seminarista Luca Capannolo prossimo Diacono (per visionarne le slide ed il commento clicca qui).

Di assoluto rilievo la profondità e la specificità delle tematiche.
Le Conclusioni, affidate al Cardinale Giuseppe  Petrocchi ,hanno
contribuito ad accrescere lo spessore dell’incontro, entusiasmando
ulteriormente l’attenta platea.
(L. Cardilli )

Club dell’Aquila, 12 aprile 2019. Convegno su “Il Sinodo, i giovani e la fede”.

In coerenza con le sollecitazioni del tema indicato dal Presidente nazionale del Serra International Italia, Enrico Mori, “I giovani; una sfida per la Chiesa. La Chiesa: una sfida per i giovani”, il 12 aprile, all’Aquila, al Palazzetto dei Nobili, si terrà un convegno organizzato dal Serra Club cittadino che, come preannuncia lo stesso titolo, “Il Sinodo, i giovani e la fede”, intende offrire una riflessione sul documento conclusivo dell’ultimo Sinodo, con il coinvolgimento di un giovane seminarista del Seminario Regionale di Chieti, Luca Capannolo.

L’intervento introduttivo sarà affidato al noto vaticanista Fabio Zavattaro, il quale analizzerà le novità e le prospettive di un evento che ha dimostrato quanto la Chiesa abbia a cuore i giovani nel porsi in loro ascolto per poterli comprendere e accompagnare in un percorso di crescita maturo e consapevole nella fede.

Altri interventi porranno in rilievo gli aspetti antropologico-teologici del documento, come pure le diversità vissute dal e nel mondo giovanile, con gli interrogativi che non sempre hanno avuto risposte adeguate e chiarimenti esaustivi.

 Interverrà, per le conclusioni, Sua Eminenza Reverendissima il Sig. Cardinale Giuseppe Petrocchi, Arcivescovo di L’Aquila.

L’Aquila. Incontro del Club con il Card. Petrocchi

L’Aquila. Il 23 ottobre 2018 alle ore 18:00, presso la “Casa Ospitalità San Giuseppe” gestita dalle Suore “Zelatrici del Sacro Cuore” Maria Ferrari, il Serra Club di L’Aquila e l’ A.C.A.I. (Associazione Cristiana Artigiani d’Italia) hanno incontrato Sua Eminenza il Cardinale Giuseppe Petrocchi Arcivescovo Metropolita di L’Aquila per consegnargli un manufatto in marmo rappresentante lo stemma Cardinalizio, opera di un artigiano aquilano.
Erano presenti: il Vice Sindaco di L’Aquila in rappresentanza della Municipalità, il Colonnello dei Carabinieri Santantonio Com.te Gruppo della Provincia di L’Aquila, la Vice Presidente Nazionale alle Vocazioni del CNIS prof. Paola Poli, la presidente del Serra Club Rita Leonardi ed una notevole rappresentanza di artigiani e serrani.
Ha preso la parola il Commissario Regionale, Direttore dell’ACAI Angelo Taffo, new entry del nostro Club, che, dopo aver salutato gli illustri ospiti, ha illustrato le peculiarità dell’Associazione da lui diretta, ed il cui scopo è sostenere il mondo dell’imprenditoria artigiana attraverso un pool di professionisti che, gratuitamente, si offrono per venire incontro alle svariate difficoltà che oggi attanagliano le attività artigianali, in una Nazione dove la burocrazia e il peso fiscale arrecano grandi disagi alla conduzione dell’attività stessa, promuovendo servizi di consulenza, formazione e assistenza.

La presidente Rita Leonardi ha quindi brillantemente spiegato alla folta assemblea le peculiarità del Serra International e la sua specifica azione al fianco della Chiesa, motivazione essenziale che ci distingue rispetto a tutti gli altri Club Service presenti nel territorio, auspicando una presenza fattiva anche del mondo artigianale nel Serra International. È intervenuto successivamente il V. Sindaco che oltre a portare il saluto della Municipalità ha messo in luce quanto siano importanti le Associazioni laiche vicine alla Chiesa al fine di poter, attraverso le loro azioni, i loro interventi, i loro consigli far sì che l’Amministrazione Comunale ne tragga benefici, per una sempre più valida collaborazione. Ha preso, poi, la parola Paola Poli che ha salutato tutti gli ospiti illustri e ha condiviso gli interventi di Angelo Taffo e Rita Leonardi mettendo in risalto l’idea di una fattiva collaborazione tra Associazioni e Club Service, in ossequio del nostro Arcivescovo, guida spirituale della nostra città. A seguire il Comandante dei Carabinieri ha porto il saluto dell’Arma e ha messo in luce il rapporto e la ben nota disponibilità ad essere al servizio della collettività locale e provinciale, quale missione propria dell’essere Carabinieri. Sua Eminenza il Cardinale Petrocchi, visibilmente compiaciuto e commosso, ha ringraziato per l’omaggio e per le manifeste volontà di collaborazione fra gli intervenuti,rimarcando quanto siano importanti per il territorio e per la Diocesi l’opera ed il supporto delle varie Associazioni, dei Club service, di tutte le forze dell’ordine
Luigi Cardilli