Club di Prato. Incontro con l’Associazione “Rondine”

Martedì 30 novembre 2021 il Serra Club di Prato si è incontrato alle 19:30 presso i locali della Parrocchia di Santa Maria della Pietà. Abbiamo iniziato col momento di preghiera guidato dal nostro cappellano Don Daniele Scaccini durante il quale si è soffermato sul brano del Vangelo di Matteo che, per la ricorrenza di Sant’Andrea apostolo e martire, parla della chiamata di Andrea e Simone i quali, insieme a Giacomo e Giovanni, lasciarono il loro lavoro da pescatori nel Mare di Galilea e lo seguirono per diventare pescatori di uomini. Quando il Messia li ha chiamati non se lo sono fatti ripetere perché si fidavano di lui, mentre noi quasi sempre ci pensiamo sopra e siamo presi da tante altre cose fra cui il fatto di non essere pronti. Come tutte le cose è giusto fare una sana riflessione però alla fine bisogna partire ben sapendo che Dio è con noi e solo così l’incontro con il Signore darà alla nostra vita un senso diverso, altrimenti l’incontro è avvenuto con noi stessi e di conseguenza non è cambiato niente.

Dopo la preghiera si è consumata la cena ed in seguito la conferenza tenuta da Luca Roti sul tema “Rondine. Cittadella della Pace”. Rondine è un’associazione di volontariato nata nel 1988 e si impegna per la riduzione dei conflitti armati nel mondo e la diffusione della propria metodologia per la trasformazione creativa del conflitto in ogni contesto. La cittadella si trova sulla riva destra del fiume Arno ed è immersa nella Riserva Naturale del Ponte Buriano che venne dipinto da Leonardo da Vinci(1452-1519) nel quadro della Gioconda che risale al 1503-1504 dove c’è il castello storico del 1020. I fondatori sono stato il vescovo emerito di Prato Monsignor Franco Agostinelli, Franco Vaccari l’attuale presidente che è stato varie volte a Prato e altri aretini. Rondine si è impegnata tanto quando ci fu il primo conflitto fra Russia e Cecenia che fu dal 1994 al 1996 e il secondo nel 1999 al 2009 cercando di aiutare questi ragazzi a rifarsi una vita, seguendo l’esempio del venerabile Giorgio La Pira (1904-1977), che fu Sindaco di Firenze dal 1951 al 1965 operando nello spirito caritativo dei suoi abitanti, Don Lorenzo Milani (1923-1967) Priore di Barbiana , dove si adoperò per dare una giusta istruzione ai ragazzi poveri; senza dimenticare la figura di San Francesco di Assisi (1182-1226) che ci insegna lo spirito della fratellanza, come ci ricorda il titolo dell’ultima enciclica di Papa Francesco “Fratelli Tutti” firmata ad Assisi.

Nella cittadella di Rondine ci sono varie bandiere che rappresentano le nazionalità diverse di chi fa parte di questa associazione che va dall’Italia fino al resto d’Europa e del mondo specie dove ci sono conflitti di guerra per gettare il seme di pace e ridare una dignità migliore a chi vive queste tristi realtà perché un giorno si arresti veramente la corsa alla guerra e agli armamenti

 

Marco Giraldi

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.