Articoli

Distretto 77 – Club di Rossano. “Con la Parola accanto ai giovani”

Inizio dei lavori con S.E. Mons. Satriano

Il Serra Club di Rossano ha ospitato, lo scorso 27 e 28 settembre, i serrani del Distretto 77 per vivere insieme un tempo di amicizia e condivisione in occasione del convegno distrettuale sul tema “Con la Parola accanto ai giovani”.

Il convegno si è svolto serenamente e le relazioni sono state tutte arricchenti. Nella mattina di sabato vi è stata anche una bella partecipazione di ragazzi di due scuole che, con il loro desiderio di approfondimento e le loro domande, hanno animato il dibattito con i relatori.

Il Vescovo, con la sua affettuosa presenza, non solo ha voluto condividere le sue riflessioni sulle sfide della Christus vivit, ma ed ha ricordato con noi il suo anniversario dell’ordinazione presbiterale.

Le visite hanno fatto scoprire una parte delle bellezze e dei tesori del territorio: il Codex Purpureus Rossanensis, prezioso Codice dei Vangeli del VI secolo, la Madonna Achiropita, l’Abbazia di S. Maria del Patire,  la Chiesa Bizantina di San Marco, il Castello di Corigliano. Il Vescovo è stato presente ed affettuoso, ed ha ricordato con noi il suo anniversario della ordinazione presbiterale.

Condividiamo insieme a voi qualche immagine ed un video realizzato dal Presidente del Club di Rossano, Ing. Antonio Rubinetto.

 

Distretto 77 – Convegno “Con la Parola accanto ai giovani”, 27-28 settembre 2019

Il Serra Club, che nello scorso anno si è interpellato sui giovani in concomitanza con il Sinodo che si è svolto a Roma nello scorso ottobre, nel prossimo anno guarderà alla fede che scaturisce da un ‘incontro’.

Il Convegno del Distretto 77 a Rossano fa da ponte tra queste riflessioni e pone attenzione alla realtà dei giovani, in relazione all’ascolto-incontro con la Parola.

Il luogo scelto per il convegno, Rossano, si qualifica, in maniera speciale, per la presenza del Codex Purpureus Rossanensis, prezioso Codice dei Vangeli del VI secolo, riconosciuto Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO il 9 ottobre 2015, nella categoria Memory of the World. Ad oggi è l’unico bene riconosciuto patrimonio dell’UNESCO in Calabria.

Per il programma del Convegno clicca qui sotto.