Club di Acqui Terme. La serata degli auguri

Nell’ accogliente e raccolto Santuario della Madonnina,  tanto caro agli acquesi, lunedì 20 dicembre il Serra  Club ha organizzato, nell’approssimarsi del S. Natale, la serata che tradizionalmente viene dedicata allo scambio degli auguri  alla presenza di famigliari e di amici. Una serata che si è  svolta nel più assoluto rispetto dell’attuale normativa sanitaria per il persistere del Covid 19.

L’incontro si è aperto con la concelebrazione eucaristica presieduta dal Vescovo e cappellano del Club Luigi Testore affiancato dal parroco don Winston Carrera,  dal vice cappellano del Serra club don Domenico Pi­sano, dal direttore della Caritas don Giovanni Falchero, da don Giambatti­sta Giacchero.  Concelebrazione impreziosita dai canti curati da Monica Cavino e dalla figlia Michela, mentre le letture e le intenzioni di preghiera, preparate da Angioletta Olivieri,  sono state lette  da Gian Carlo Callegaro e Elisabetta Ghiglia. Nell’omelia il Vescovo, prendendo  spunto dalla let­tura dal libro di Isaia e dal brano del Vangelo di Luca  è tornato sul senso più profondo dell’annuncio dell’imminente nascita di Gesù  e sul si­gnificato  della parola Emmanuele.

Nel suo breve saluto il presidente Oldrado Poggio ha voluto ringraziare i presenti, rammaricandosi per le poche occasioni di incontro che si sono potute organizzare, annunciando, però, le possibili future iniziative da at­tuare quando la situazione sanitaria lo consentirà. Ha infine parlato del concorso scolastico che è in pieno svolgimento, la scadenza per la conse­gna degli elaborati è confermata per il 31 gennaio prossimo,   comuni­cando che lo stesso ha ricevuto, grazie alla disponibilità di Marco Bruno, una sponsorizzazione da parte della Banca di Asti che consentirà così di incrementare i premi. Efisio Chiavegato ha poi distribuito ai soci il nuovo Bellringers che presenta tutta la struttura organizzativa del Serra Italia, con i vari club.

Infine Giuseppe Lanero ha consegnato i distintivi di appartenenza al vescovo  Luigi Testore, il quale li ha assegnati ai nuovi soci: Gioconda Forgetti di Cairo Montenotte, presentata da  Gian Carlo Callegaro;  Alfredo Roveta di Monastero Bor­mida, presentato da Marco Bruno. Massimo Pivotti di Acqui Terme  e Antonio Olivieri di Casaleggio Borio,  impossibilitati ad intervenire, sono stati presentati rispettivamente da  Giuseppe Baldizzone e  Giam­battista Giacchero che consegneranno  loro il distintivo appena possibile.

La serata si è conclusa  con il saluto e il ringraziamento del parroco don      Winston Carrera che ha invitato tutti a visitare la chiesa e i due Presepi,  veramente suggestivi , che un gruppo di giovani  volontari ha allestito con tanta passione nei locali attigui al Santuario. ( O P )

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *