Incontri di formazione per il Concorso Scolastico Nazionale Serra International Italia : ‘La cura’. Il serra club di Matera in fermento

Si sono conclusi gli incontri di formazione – laboratoriale per un cammino Vocazionale cristiano in merito al Concorso Scolastico indetto dal Serra International Italia a cui il Club di Matera, a guida del professor Salvatore Milanese, ha aderito. Il percorso formativo , rivolto a tutti gli alunni e studenti della diocesi di Matera-Irsina , si è svolto nel salone della parrocchia Santa Maria Madre della Chiesa , nel quartiere di Serra Rifusa, nella periferia nord di Matera, dove ad accoglierli è stato don Marco Di Lucca, proprio in quella parrocchia la cui “Scintilla ispiratrice” della vita fin dagli inizi è stata quella “spiritualità della comunione” che il Papa Giovanni Paolo II proporrà poi a tutta la Chiesa come “la sfida del nuovo millennio” affinché essa diventasse “la casa e la scuola della comunione”.
La formazione, a cura della professoressa Lucrezia Carlucci, coordinatrice del concorso per il club di Matera, e dei relatori S.E.mons.Giuseppe Caiazzo, arcivescovo della diocesi Matera-Irsina , don Francesco Gallipoli, responsabile della pastorale universitaria , don Marco Di Lucca ,docente di religione, Graziana Di Biase, docente e studiosa di Franco Battiato, Sabrina Matera, docente di religione e di canto, si è svolta in quattro giornate di approfondimento del tema del Concorso Scolastico Nazionale Serra International Italia – XVII Edizione 2021-2022: ‘Prendersi cura di se stessi e degli altri per un mondo migliore’.
Il Serra International Italia -associazione laicale che si impegna nel favorire e sostenere le vocazioni al sacerdozio ed alla vita consacrata- bandisce da 17 anni un concorso scolastico, a livello nazionale, per stimolare i giovani a riflettere e a discutere sui valori importanti dell’uomo e della società, promovendo la cultura della vita intesa come vocazione al servizio. Gli elaborati presentati al concorso costituiscono, secondo la coordinatrice nazionale Margherita Lopergolo, ‘uno spaccato interessante’ che mette in luce le dinamiche relazionali dei giovani, la loro affettività, il loro pensiero sui modelli educativi ed in  particolare quello scolastico, la condizione della famiglia contemporanea e le
difficoltà dipendenti da questo momento storico.
Alla luce degli avvenimenti mondiali siamo sempre più consapevoli che per migliorare il mondo è necessario rispondere all’appello che ci viene dalla sofferenza, dalla solitudine, dalla povertà, dalla malattia. Il nostro compito è quello di aiutare il prossimo e prendercene cura riconoscendo la sua necessità di conforto e la sua sollecitazione della nostra capacità di tradurre concretamente l’idea universale di amore in azione.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.